Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Restauri Grande Guerra (1915-1918) San Marco Campo San Provolo
Azioni sul documento

Campo San Provolo

VENETO, Venezia, Cannaregio, Campo San Provolo

  • oggetto: lapide commemorativa ai caduti
  • collocazione specifica: San Marco n. 4700, Palazzo privato, facciata principale verso il campo
  • soggetto: allegoria della Fede; allegoria della Carità
  • data: 1922
  • autore: De Bei, Antonio (scultore); Fonderia Bragadin (fusione parti bronzee)
  • materia: marmo di Verona; bronzo
  • descrizione: La lapide riporta al centro l'elenco dei parrocchiani di San Zaccaria caduti nella I guerra mondiale. Sui lati, su lastre marmoree con terminazione apicale sagomata, stanno due rilievi in bronzo, raffiguranti due figure femminili stanti. Il registro inferiore è decorato da una fascia in bronzo, animata da rami e girali di foglie di quercia, con due iscrizioni in corrispondenza delle figure femminili soprastanti. In alto, nella parte centrale, l'epigrafe è coronata da una cornice in bronzo a fascia, animata da foglie di alloro su cui campeggiano lo scudo sabaudo e l'elblema del leone marciano.
  • notizie storico-critiche: Voluta dai parrocchiani di San Zaccaria e San Provolo, la lapide venne solennemente inaugurata il 14 maggio 1922. La parte scultorea venne affidata ad Antonio De Bei, mentre la fusione dei rilievi in bronzo venne eseguita dalla Fonderia Bragadin. (Bibl.: "Il Gazzettino" 16 maggio 1922.)

         

Campo San Provolo

     

 

 

 

« maggio 2017 »
do lu ma me gi ve sa
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031
 

Sviluppato con Plone CMS, il sistema open source di gestione dei contenuti

Questo sito è conforme ai seguenti standard: